TAIJI QUAN Stile Chen (Tai Chi Chuan)

Arte antica ed olistica, tesoro della millenaria cultura Cinese, il Taiji Quan assimila al sistema marziale, il concetto dello Yin e Yang applicato in modo pratico, l’armonizzazione con la natura piuttosto che il dominio, il metodo antico per la salute “Daoyin condurre e guidare l’energia” e il “Tu-Na emettere e assorbire l’energia”, la teorie taoiste sul movimento consapevole, i Jing Luo e il movimento a spirale dell’energia. Tutto questo rende il Taiji Quan un sistema completo nel quale l’attenzione mentale del praticante, la respirazione ed i movimenti sono strettamente collegati.
Il Taiji Quan rappresenta la più antica delle arti marziali interne o morbide attraverso la quale si può raggiungere salute, sicurezza e calma, praticando un sistema basato su un corpus di principi, teorie e tecniche. Il Taiji Quan originario fu creato da Chen Wangting (guardia imperiale del XVII sec.) vissuto a cavallo tra la dinastia Ming 1368-1644 d.c. e la dinastia Qing 1644-1912 d.c., proveniente dal Villaggio di Chenjiagou nella provincia dello Henan, dove tutt’oggi è praticato in tutto il mondo e tramandato di generazione in generazione. Le generazioni odierne sono la 19^ generaz. rappresentata dai “Quattro Guerrieri di Buddha” Chen Xiaowang, Chen Zhenglei, Zhu Tiancai, Wang Xian, e la 20^ generazione rappresentata da Chen Bing, il più anziano dei giovani studenti di Chenjiagou.
Il “Qi” o energia interna che a sua volta muove la “Forza Intrinseca Jin” o Energia essenziale attraverso l’utilizzo della mente, del Qi e del Corpo, così da realizzare le tre Armonie.
I fondamenti del Taiji Quan sono costruiti sulla saggezza e sull’esperienza di diversi secoli dove lo sviluppo fisico deve essere accompagnato da quello mentale e caratteriale; la comprensione si acquisisce al meglio attraverso l’allenamento pratico e l’esperienza diretta, tutta la pratica dovrebbe essere eseguita in accordo ai principi taiji. Questa unica sintesi rappresenta l’ origine di tutti gli stili di Taiji Quan (Chen, Yang, Wu, Sun, Xù, Wù, ecc…).
Il Taiji Quan stile Chen comprende un sistema classico di allenamento, realizzato attraverso l’esercizio del Qi Gong (sequenze di differente lavoro su l’ energia e sul respiro, il Palo immobile, es. per lo sviluppo dell’ Intenzione, ecc), esercizi del Bozzolo di Seta, forme a mani nude e con le armi, il Tui Shou o spinta con le mani, es. di Condizionamento, il Sanshou, il lavoro supplementare agli attrezzi marziali (Palla elastica Taiji, Taiji Bang, Cerchio elastico, Sfera Pesante, ecc).
Il Taiji Quan ha caratteristiche esterne uniche e requisiti interni ben precisi, l’attenzione si concentra sullo “Yi l’intenzione profonda e attiva” e sul movimento del Qi che a sua volta muove il corpo.
Il Qi o “Respiro” non è qualcosa di magico, ma rappresenta l’Energia o Forza Vitale di ciascuno, paragonabile al vapore che si leva dal riso che cuoce, prodotta nell’area localizzata tra i reni (si raccoglie nel Dan Dien o Agopunto Qihai) e si distribuisce in tutte le parti del corpo attraverso i percorsi all’ interno dei canali energetici Jingluo che
all’esterno di essi.
Ricerche di Scienziati occidentali hanno documentato numerosi benefici per la salute ottenuti da chi pratica regolarmente il Taiji Quan, come la riduzione della pressione sanguigna, incremento della densità ossea, miglioramento del sistema immunitario, aumento della forza delle gambe e generale rafforzamento del corpo, attenuamento degli stati di ansia e abbassamento della soglia di stress.
Il Taiji Quan combina forza, grazia e agilità, rappresenta un mezzo di auto-espressione e realizzazione per tutti.

Per la pratica iniziale é consigliato un abbigliamento comodo di tessuto naturale e delle scarpette ginniche morbide con la suola bassa. In seguito si potranno acquistare la divisa e le scarpette specifiche per la pratica del Taiji Quan, Ragusa il martedì e giovedì ore 20:15, Chiaramonte G. il lunedì e mercoledì ore 19:00…